Learn Italian Online Free
Home
Who we are
Italian Courses
Trailers in Italian
YouTube in Italian
Activities by topic
Italian Verb Conjugations
Italian Dictations
Italian Exercises
Reading and Listening in Italian
Italian Dialogues
Italian Grammar
Italian Vocabulary
Italian Culture
Italian Proverbs and Idioms
News in Italian
Contact Us

Subscribe to newsletter

Subscribe to get all our news!

One World newsletter

Google Adsense
Privacy Policy

 

Comparisons in Italian

Con la comparazione si mettono a confronto due termini (nomi, pronomi, aggettivi, verbi o avverbi) in rapporto di maggioranza, minoranza o uguaglianza.

LA COMPARAZIONE

COMPARATIVO DI MAGGIORANZA

PIÙ + 1° TERMINE DI PARAGONE

Es.: Mauro è più simpatico di Giulio.

COMPARATIVO DI UGUAGLIANZA

TANTO
o
COSÌ
+ 1° TERMINE DI PARAGONE

Es.: Mi piace (tanto) il cinema quanto il teatro.

COMPARATIVO DI MINORANZA

MENO + 1° TERMINE DI PARAGONE

Es.: Mi piace meno la città della campagna.

Comparativi irregolari

Esistono alcuni aggettivi che, accanto alle forme regolari del comparativo di maggioranza, hanno anche una forma irregolare.

Aggettivi

FORMA BASE

FORMA REGOLARE

FORMA IRREGOLARE

Buono

Cattivo

Grande

Piccolo

Alto

Basso

Più buono

Più cattivo

Più grande

Più piccolo

Più alto

Più basso

Migliore

Peggiore

Maggiore

Minore

Superiore

Inferiore

Esistono alcuni avverbi che hanno, come comparativo di maggioranza, solo una forma irregolare.

Avverbi

FORMA BASE

FORMA IRREGOLARE

Bene

Male

Meglio

Peggio

Il 2° termine di paragone

Comparativi di maggioranza e di minoranza

Nei comparativi di maggioranza o di minoranza, il 2° termine di paragone può essere introdotto da "di" o da "che".

Usiamo "di":

a) Se il 2° termine di paragone è un nome (comune o proprio).

"La città è più frenetica della campagna."

b) Se il 2° termine di paragone è un pronome.

"Luisa è meno determinata di te."

c) Qualche volta, se il 2° termine di paragone è un avverbio.

"Oggi, con internet, si comunica più di prima."

Usiamo "che":

a) Quando il paragone è tra due nomi o pronomi.

"Rossi è più uno scienziato che un semplice medico."

b) Quando il paragone è tra due verbi o avverbi.

"Gli piace più cucinare che mangiare, per questo è così magro anche se organizza tante cene."

c) Quando il paragone è tra due aggettivi.

"Alberto è più affascinante che bello."

d) Quando prima del 2° termine di paragone c'è una preposizione.

"Fare escursioni piace più a me che a mio marito."

Comparativi di uguaglianza

Nei comparativi di uguaglianza il secondo termine di paragone è introdotto obbligatoriamente da "quanto" o da "come".

"Quanto" può essere usato in correlazione con "tanto", ma quest'ultimo non è obbligatorio.

"La mia squadra è (tanto) forte quanto la tua."

"Come" può essere usato in correlazione con "così", ma quest'ultimo non è obbligatorio.

"Luigi è (così) testardo come suo fratello."

 

See also:

Italian Course: Unit 13 The comparative form - The absolute superlative form

Italian Exercises Comparative and Superlative forms - Level A2 (Pre-Intermediate)

Comparative and Superlative Forms Italian Exercise

 

The One World Language Centre

Viale Regina Margherita, 6 (ang. Via Roma) - 09125 Cagliari - Sardinia - ITALY

Tel. (0039) 070 670234 Mobile (0039) 333 4062847 Skype: oneworldcagliari

e-mail: info@oneworlditaliano.it

Privacy Policy
Cookie Policy